Respirare bene, prima cura di benessere e bellezza

C’è una grande differenza per la tua salute tra la respirazione attraverso la bocca e quella attraverso il naso. E’ una differenza spesso sottovalutata che invece è fondamentale perché in un caso crea le basi per le patologie e nell’altro per mantenere il benessere, la salute e la bellezza.

Respirare con il naso, infatti, permette una qualità di ossigenazione dei tessuti e degli organi molto più ampia e adeguata rispetto alla respirazione orale e tante altre cose.

In questo post voglio proprio spiegarti in modo chiaro che differenze si creano nella fisiologia del corpo, del suo funzionamento e anche nella forma del viso quando l’aria entra dal naso oppure dalla bocca. Sono differenze sostanziali, importanti e fondamentali per mantenere la salute.

Partiamo dall’inizio, dal neonato. Respirare attraverso il naso permette al lattante di alimentarsi facilmente perché, mentre succhia il latte, il naso è libero di respirare. In questo modo le vie aeree si mantengono pervie, cioè aperte, e crescendo il bambino sarà favorito nel continuare a respirare con il naso.

Per questo motivo è fondamentale prevenire raffreddori e patologie respiratorie, cosa che si può agevolmente fare tramite una nutrizione naturale (in primis, l’allattamento materno) e un programma di prevenzione fatto con un professionista della salute (medico di medicina naturale, omeopata o naturopata) che si può fare fin dai primi mesi di vita.

In ogni caso, la respirazione nasale è già una tecnica di prevenzione delle malattie da raffreddamento. Infatti l’aria che passa continuamente dal naso evita il ristagno delle secrezioni, l’ipertrofia delle mucose respiratorie e la conseguente produzione di muco – azioni che l’organismo usa come meccanismo di soccorso per assimilare più ossigeno in caso di respirazione orale – e a cui seguiranno facilmente infiammazioni e infezioni.

Insomma un disastro annunciato che è facilmente evitabile controllando che il tuo bimbo respiri con il naso!

Respirare con il naso, inoltre, permette all’anidride carbonica di mantenersi nell’organismo nella quantità corretta, cosa che non succede nella respirazione orale, e questa quantità corretta di anidride carbonica è il segnale che permette agli organi e ai tessuti di assimilare meglio l’ossigeno circolante nel sangue.

Nel bambino e nell’adolescente, oltre a tutto ciò che è stato appena detto, la respirazione nasale permette di sviluppare una forma del viso armonica, simmetrica e regolare secondo quei canoni di proporzione del viso che definiscono la bellezza.

Respirando attraverso il naso, infatti, la bocca starà chiusa, la lingua nel posto corretto e i muscoli del viso potranno mantenere una tonicità adeguata che guida lo sviluppo delle ossa del viso portando bellezza, armonia delle forme e salute.

Anche in questo caso, mantenere la salute nel bambino e dell’adolescente è essenziale.

Perciò occorre curare l’alimentazione, evitare cibi troppo processati, fornire alimenti con un adeguato apporto naturale di vitamine e minerali e, se serve, seguire programmi di prevenzione come ho detto sopra.

Infine, se nel bambino e nell’adolescente la respirazione nasale porta bellezza e salute in senso generale, preventivo e precauzionale, nell’adulto è assolutamente fondamentale per evitare patologie anche molto serie.

Infatti, oltre ai problemi descritti sopra – relativi ai cambiamenti della mucosa delle prime vie respiratorie – nell’adulto arrivano le conseguenze di anni e anni di relativa carenza di ossigenazione nei tessuti, di una leggera, silente e costante ipossia che mina la salute di ogni cellula del corpo.

La costante carenza di ossigenazione porta, infatti, verso patologie cardiache e cardiocircolatorie, verso problemi ai reni, ai polmoni, al fegato o alla prostata e in generale predispone a patologie con diagnosi poco piacevoli.

Non vale forse la pena allora impegnarsi un po’ nel cambiamento della propria respirazione a favore di un respiro nasale, sano, equilibrato e capace di ossigenare adeguatamente i tessuti e gli organi?

Direi proprio di sì! Vedo ogni giorno i piccoli o grandi problemi dei bambini e degli adulti che respirano costantemente con il naso. Fortunatamente vedo anche il rifiorire della loro salute, del loro aspetto e della loro energia conseguente alla terapia logopedica.

Vedo i cambiamenti dati dalla respirazione corretta, nasale e quindi ottimale per ossigenare a fondo l’organismo.

Consiglio anche a te, dunque, di prendere sul serio il tuo modo di respirare e quello dei tuoi familiari e dei tuoi bimbi. Controlla subito il modo in cui respiri (anche quando ti muovi e fai un po’ di fatica fisica) e se ti accorgi che respiri soprattutto con la bocca, chiedi aiuto ad un professionista!

Se sono anni che respiri con la bocca, infatti, non basta chiudere la bocca per respirare correttamente dal naso, bisogna controllare la muscolatura della bocca e del viso e rieducarla a supportare correttamente il respiro nasale. E’ un percorso che con un logopedista sarà più facile, rapido e sicuro, chiedi a lui, dunque, per fare le cose bene.

Per avere il mio libro Oltre la parola – la tua voce può fare magie clicca su questo link https://amzn.to/3iiZfQn

Potrebbe interessarti...

Scrivimi per informazioni

Ecco i miei percorsi per te

Consulenza in studio e online

La consulenza o counseling logopedico è il momento in cui, dopo aver ascoltato le tue richieste, posso darti informazioni specifiche e personalizzate per te o per un tuo familiare.

Percorso logopedico

Il percorso rieducativo per eccellenza che nasce dalla valutazione logopedica, prevede degli obiettivi da raggiungere e dei tempi di massima in cui raggiungerli.

Corsi e incontri

Linguaggio, Voce, Funzioni del viso (Deglutizione, Masticazione, Respirazione) sono connessi al Benessere e all’Estetica del viso, quindi a salute e bellezza.